Archivi categoria: Interviste

Interviste, Enkeleida Shkoza

Senza scordare il primo amore

di Roberta Pedrotti

Enkeleida Shkoza, Edwige nel Guillaume Tell a Bologna, è un nome noto per gli amanti del belcanto e del repertorio francese, se non altro per le incisioni con Opera Rara e per le registrazioni dedicate a Berlioz con sir Colin Davis. Dopo i primi passi artistici in Italia ha però sviluppato una carriera internazionale che l’ha portata ad approdare ai palcoscenici più prestigiosi affiancando a titoli particolarmente ricercati, e all’amore per Rossini, anche grandi ruoli verdiani come Eboli, Azucena, Amneris. Continua a leggere

Interviste, Maria José Siri

L’onestà nella voce

di Andrea R. G. Pedrotti

foto David Puig

Incontriamo Maria José Siri, giovane soprano uruguaiano di origini italiane, si è dedicata inizialmente allo studio del pianoforte, della chitarra, sino a giungere al sassofono tenore. Nel 2003 viene eletta rivelazione artistica dell’anno dall’associazione dei critici musicali argentini. Presenza ormai costante nei maggiori teatri europei dalla Spagna, alla Germania, all’Austria, all’Italia, sino a giungere a San Pietroburgo e ai paesi scandinavi (Savonlinna in Finlandia, Stoccolma e Copenhagen), è stata applaudita anche al Cairo (Aida di fronte alle piramidi di Giza), a Tokyo, Osaka, Tel Aviv e Istanbul e si propone come una delle cantanti più interessanti degli ultimi anni. Continua a leggere

Intervista, Giovanni Vitali

Realizzare l’utopia

di Roberta Pedrotti

Ho avuto il piacere di conoscere la cittadina di Montisi, nel senese, un paio d’anni fa, grazie alla segnalazione di un’amica che mi parlò di un masterclass tenuto da Rockwell Blake nel piccolo Teatro della Grancia. Mi precipitai, godendo, oltre che delle lezioni sempre illuminanti del Maestro, di un borgo delizioso, quasi irreale per la quiete perfetta e ben sposata alla gustosissima ospitalità locale (a cena, la splendida cucina casalinga del Barrino non aveva nulla da invidiare alla piacevolezza della conversazione con il grande tenore). Già allora si parlava del sogno di Silvia Mannucci Benincasa, promotrice già del master, di istituire un festival più strutturato e quando ha preso finalmente forma quest’estate la scelta dei programmi e i nomi coinvolti non potevano non attirare l’attenzione. Dopo aver intervistato alcuni degli artisti in locandina (Marina Comparato, Teresa Iervolino, Silvia Beltrami e Marco Filippo Romano) abbiamo chiesto anche al direttore artistico, Giovanni Vitali, di poter raccogliere le sue considerazioni e il suo punto di vista sulle pagine dell’Ape musicale. Abbiamo colto l’occasione anche per farci raccontare dei nuovi progetti per i quali sta collaborando con l’Opera di Firenze. Continua a leggere