CS, Bologna, 15/01/2014

Comunicato Stampa

BABY BOFE’ 2014

la musica classica per i bambini

settima edizione

NOTE SUL REGISTRO 2013-2014

progetto di formazione all’ascolto della musica classica

nelle scuole primarie e secondarie

BOLOGNA 15/01/2014 – La divulgazione del grande repertorio classico e la formazione di un nuovo pubblico sono obiettivi che l’Associazione Bologna Festival persegue da anni con la programmazione di specifiche attività formative rivolte a bambini e ragazzi di tutte le scuole, dai 3 ai 18 anni. Baby BoFe’, rassegna di spettacoli musicali ideati per il pubblico delle famiglie, per le scuole dell’infanzia e per le primarie, e Note sul registro, ciclo di lezioni-concerto, percorsi interdisciplinari, guide all’ascolto e inviti ai concerti per le scuole secondarie, sono una concreta occasione di conoscenza della cultura musicale classica, secondo un approccio efficace e lineare.

BABY BOFE’ 2014

Giunto alla settima edizione, Baby BoFe’ si presenta al suo pubblico con alcuni importanti cambiamenti, dalla sede degli spettacoli, agli orari delle recite, alle collaborazioni con diverse compagnie teatrali impegnate in quattro nuove produzioni. Baby BoFe’ quest’anno si trasferisce al Teatro Testoni Ragazzi e al Teatro Comunale di Bologna, dopo una pluriennale presenza al Teatro dell’Antoniano. Si va in scena sabato 18 gennaio 2014 al Teatro Testoni Ragazzi, con la novità di una replica serale per le famiglie, il sabato alle ore 21. Alle consuete recite domenicali (ore 11 e ore 16.30) seguono i matinées riservati alle scuole dell’infanzia e alle scuole primarie. La ballerina cosmica con musiche per pianoforte di Debussy sarà lo spettacolo di apertura di questa settima edizione. Quest’anno gli spettacoli sono affidati a diverse compagnie teatrali, in una varietà di proposte che percorre il repertorio classico dal Settecento al Novecento, tra musica strumentale e opera lirica. In tutti gli spettacoli, secondo la collaudata formula del Baby BoFe’, la musica viene eseguita dal vivo, impegnando musicisti di provata qualità, nella certezza che l’interesse per la musica classica si possa coltivare sin dai primissimi anni, partendo proprio dall’emozione di un ascolto dal vivo.

LE COLLABORAZIONI

Si consolida la collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna, coinvolto per questa stagione con solisti, coro e orchestra diretti dal maestro Roberto Polastri, in uno spettacolo di sicuro impatto scenico, Turandot principessa di ghiaccio. Si ascolteranno le arie e i cori più celebri dell’opera di Puccini: dall’aria di Liù “Signore ascolta” alla celeberrima aria del principe Calaf “Nessun dorma”.

La Baracca-Testoni Ragazzi, Teatro Stabile d’Innovazione per l’Infanzia e la Gioventù, collabora con Baby BoFe’ in due spettacoli: nella Ballerina cosmica – realizzando regia, coreografia, immagini scenografiche e costumi – e nella Turandot pucciniana ripensata dal regista Bruno Cappagli per il pubblico dei più piccoli. Nuova produzione di Bologna Festival e La Baracca Testoni-Ragazzi la Ballerina cosmica vede sulla scena un attore e una ballerina. Pepita vuole diventare una ballerina cosmica, vuole imparare a danzare come le onde del mare, a volteggiare come la sabbia sollevata dal vento, ad accendersi di passione come il fuoco: coglie l’energia che si sprigiona nell’armoniosa danza di tutti gli elementi del cosmo, immediatamente percepibile nelle musiche pianistiche di Debussy scelte per questo spettacolo. Valeria Frabetti ne cura la regia, Silvia Traversi le coreografie.

Assiemi, Associazione Italiana Educazione Musicale per l’Infanzia, propone L’usignolo dell’imperatore, fiaba musicale tutta giocata sulla forza evocativa della musica e la suggestione visiva della sand-art e della color performance di Massimo Ottoni, artista di rilievo internazionale che ha collaborato con musicisti e attori quali Stefano Bollani, Stefano Benni o David Riondino.

La Compagnia Teatrale Corona di Milano con Wolfi bambino prodigio esalta i tratti più divertenti e infantili del grande Wolfgang Amadeus Mozart, il genio musicale per eccellenza. Gli eventi più significativi della sua breve ma intensa vita di musicista, vengono visti attraverso gli occhi di un bambino, il piccolo Wolfi. In scena, una cantante, un pianista e un attore.

I SOSTENITORI

Baby BoFe’ è realizzato con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Gruppo Hera, Coop Adriatica, Grant, Luis.it, QN Il Resto del Carlino, Soroptimist e tutti gli amici di Baby BoFe’.

NOTE SUL REGISTRO 2013-2014

Far sorgere un interesse per la musica classica e metterne in evidenza le molteplici relazioni con diversi aspetti della vita culturale, sono le coordinate entro cui si muove il progetto di formazione all’ascolto Note sul registro. Le proposte si differenziano, secondo le diverse fasce scolari, in spettacoli musicali, lezioni-concerto multimediali, percorsi interdisciplinari e inviti ai concerti serali con guida all’ascolto. Con un linguaggio vicino alla sensibilità dei ragazzi, fuori da ogni accademismo, i percorsi didattici portano i ragazzi dentro la musica, nel vivo di una pagina musicale sinfonica o cameristica.

Scuole dell’infanzia e scuole primarie. Gli spettacoli musicali del Baby BoFe’, nelle repliche del lunedì e martedì mattina, sono corredati di una sezione didattica – rivolta a bambini e insegnanti – con schede di approfondimento sui brani e i compositori, quale spunto per una grammatica musicale di base.

Scuole secondarie. Le lezioni-concerto programmate al Museo della Musica sono dedicate a tre compositori fondamentali nell’evoluzione della musica occidentale tra Settecento e Novecento: Mozart, Beethoven e Debussy. Le loro opere vengono contestualizzate storicamente, analizzate in relazione alla cultura e alla società del loro tempo.

Gli incontri interdisciplinari Le stagioni in musica e Musica dipinta: da Raffaello a Guido Reni, realizzati nelle sale della Pinacoteca Nazionale, sono incentrati sulle relazioni tra musica e pittura, evidenziando le potenzialità descrittive del linguaggio musicale e il valore documentario dell’iconografica musicale.

L’ascolto dal vivo delle opere del grande repertorio classico e romantico – programmate nei concerti serali della rassegna Grandi Interpreti del Bologna Festival – è un momento di fondamentale importanza nel percorso formativo proposto per le scuole secondarie. Grazie al sostegno di UniCredit, impegnata nel progetto Giovani in sala, 360 studenti delle scuole secondarie di Bologna e provincia potranno partecipare gratuitamente a 6 concerti della rassegna Grandi Interpreti; per ogni concerto viene proposta anche una guida all’ascolto introduttiva, da tenersi presso le scuole stesse.

«Abbiamo deciso di sostenere il progetto “Giovani in sala” – spiega Luca Lorenzi, Vice Responsabile Territorio Centro Nord UniCredit  – perché ci auspichiamo che offrire la possibilità di ascoltare dal vivo e gratuitamente alcuni capolavori di giganti della musica come Mozart, Beethoven e Debussy possa far scattare nei nostri ragazzi una scintilla. L’incipit di una passione che li possa portare ad amare questa straordinaria forma espressiva e che magari in futuro li trasformi  in assidui abbonati alle stagioni concertistiche bolognesi. A tutto vantaggio della loro crescita culturale e di quella della nostra società. UniCredit crede profondamente nel fondamentale ruolo della cultura per lo sviluppo della comunità e del territorio in una dimensione che, già all’epoca dei grandi compositori citati e ancora più oggi, si deve considerare di respiro internazionale».

Le attività educational di Bologna Festival sono realizzate con il sostegno di Regione Emilia-Romagna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, UniCredit.

In collaborazione con Museo Internazionale e Biblioteca della Musica – Istituzione Bologna Musei, Pinacoteca Nazionale di Bologna, La Baracca-Testoni Ragazzi, Fondazione Teatro Comunale di Bologna

—————————————————————————————————————–

Ufficio Stampa Bologna Festival – Paola Soffià

stampa@bolognafestival.it cell. 328 7076143 – tel 051 6493397

BABY BOFE 2014

Teatro Testoni Ragazzi

Sabato 18 gennaio 2014 ore 21

Domenica 19 gennaio 2014 ore 11 e 16.30

Lunedì 20 gennaio 2014 ore 10.15 (scuole)

Martedì 21 gennaio 2014 ore 10.15 (scuole)

Giovedì 6 marzo 2014 ore 10.30 (scuole)

Bologna Festival / La Baracca-Testoni Ragazzi

LA BALLERINA COSMICA

musiche di Debussy

Pina Coni pianoforte

Giulia Berti ballerina, Fabio Galanti attore

Valeria Frabetti regia, Silvia Traversi coreografia

Fabio Galanti, Enrico Montalbani, Alex Bertacchi immagini scenografiche

Luciano Cendou luci, Tanja Eick costumi

Le affascinanti e caleidoscopiche pagine pianistiche di Claude Debussy vestono di suoni i sogni della piccola Pepita, che vuole fare la ballerina ma senza quelle scarpette che imprigionano i piedi. Vuole diventare una ballerina “cosmica”, dondolarsi a testa in giù da una stella e sollevarsi in volo appesa ad una nuvola. Saranno gli elementi della natura come la pioggia, il sole, il fuoco e le onde del mare a venirle in aiuto per realizzare il suo desiderio. Lo spettacolo, per un attore e una ballerina, è tratto dall’omonimo libro illustrato di Linda Ferri.

Teatro Testoni Ragazzi

Sabato 8 febbraio 2014 ore 21

Domenica 9 febbraio 2014 ore 11 e 16.30

Lunedì 10 febbraio 2014 ore 10.15 (scuole)

Martedì 11 febbraio 2014 ore 10.15 (scuole)

Assiemi

L’USIGNOLO DELL’IMPERATORE

musiche di Bach, Sweelinck, Vivaldi, Couperin, Rameau, Ibert, Debussy, Ligeti

Willem Peerik clavicembalo e voce recitante

Giorgio Pinai flauto e ottavino

Massimo Ottoni color performance e sand-art

Il canto dell’usignolo, rievocato dalle dolci melodie del flauto, è la sola cosa capace di riportare pace e serenità nel cuore dell’Imperatore. Nella popolare fiaba di Andersen la musica riveste un ruolo da protagonista: nessuna “macchina musicale”, per quanto perfetta, potrà mai conquistarci e commuoverci quanto l’armonioso cinguettio di un vero uccellino. Le limpide sonorità del flauto e il brillante pizzicato del clavicembalo si uniscono ad immagini create dal vivo e proiettate sulla scena.

Teatro Comunale

Giovedì 27 febbraio 2014 ore 10.30 (scuole)

venerdì 28 febbraio 2014 ore 10.30 (scuole)

Sabato 1 marzo 2014 ore 16

Bologna Festival / Fondazione Teatro Comunale di Bologna

TURANDOT principessa di ghiaccio

musiche di Puccini

Solisti, Coro e Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

Roberto Polastri direttore

Ariela Maggi, Fabio Galanti, Giovanni Boccomino attori

Bruno Cappagli regia e adattamento del testo

Lo spettacolo mette in scena la storia della crudele Principessa Turandot, figlia dell’Imperatore della Cina. Chi riuscirà a risolvere i tre enigmi avrà salva la vita e potrà averla in sposa. Tra tanti valorosi giovani solo uno vincerà la sfida: il suo nome è Calaf e cambierà il destino della bellissima principessa di ghiaccio. Sulle potenti musiche composte da Giacomo Puccini, un’orchestra al completo, coro, cantanti e attori ci accompagnano oltre le mura della Città Proibita.

Teatro Testoni Ragazzi

Sabato 22 marzo 2014 ore 21

Domenica 23 marzo 2014 ore 11 e 16.30

Lunedì 24 marzo 2014 ore 10.15 (scuole)

Martedì 25 marzo 2014 ore 10.15 (scuole)

Compagnia Teatrale Corona di Milano

WOLFI BAMBINO PRODIGIO

musiche di Mozart

Massimo Cottica pianoforte

Sachika Ito soprano

Roberto Corona attore, regia

Un maestro di musica e una cantante ci raccontano la vita del grande Amadeus, enfant prodige che creava continuo stupore, ovunque andasse. I lunghi viaggi, gli incontri eccezionali, gli episodi più emozionanti, gli aspetti più vivaci e giocosi della sua breve quanto straordinaria esistenza riemergono attraverso la sua musica. La vita di un genio vista con gli occhi di un bambino, il piccolo Wolfi, curioso di provare nuove emozioni e sempre alla ricerca di originali divertimenti musicali. Fuori da ogni cronologia storica, in un’atmosfera leggera e appassionante.

BIGLIETTERIA

Teatro Testoni Ragazzi

via Matteotti 16, Bologna

biglietteria@testoniragazzi.it

tel. 051 4153800

Abbonamento euro 32, Biglietto euro 8

PRENOTAZIONI SCUOLE

Teatro Testoni Ragazzi, Ufficio Scuola

infoscuola@testoniragazzi.it

tel. 051 4153888

INFORMAZIONI

Bologna Festival 051 6493397

www.bolognafestival.it

NOTE SUL REGISTRO 2013-2014

SCUOLE DELL’INFANZIA E SCUOLE PRIMARIE

Quattro spettacoli del Baby BoFe’, con sezione didattica rivolta a bambini e insegnanti, in collaborazione con

La Baracca – Testoni Ragazzi

Teatro Testoni Ragazzi

Lunedì 20 gennaio, martedì 21 gennaio 2014 ore 10.15

Giovedì 6 marzo 2014 ore 10.30

La ballerina cosmica

musiche di Debussy

Teatro Testoni Ragazzi

Lunedì 10 febbraio, martedì 11 febbraio 2014 ore 10.15

L’usignolo dell’imperatore

musiche di Bach, Sweelinck, Vivaldi, Couperin, Rameau, Ibert, Debussy, Ligeti

Teatro Comunale di Bologna

Giovedì 27 febbraio, venerdì 28 febbraio 2014 ore 10.30

Turandot principessa di ghiaccio

musiche di Puccini

Teatro Testoni Ragazzi

Lunedì 24 marzo, martedì 25 marzo 2014 ore 10.15

Wolfi bambino prodigio

musiche di Mozart

SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

Museo della Musica

Martedì 12 novembre 2013 ore 9.30 e ore 11

Mozart, ritratto di un genio

lezione-concerto a cura di Maria Chiara Mazzi, con la pianista Pina Coni

Amadè” manifesta la sua innata inclinazione per la musica sin da bambino. Dalle prime composizioni ai grandi capolavori, i viaggi attraverso l’Europa e gli incarichi di prestigio: una vita scandita dalla musica, tra successi folgoranti e fiaschi clamorosi. La straordinaria facilità creativa in ogni genere compositivo ne fanno il genio musicale per eccellenza. L’appuntamento prevede esecuzioni pianistiche dal vivo, ascolti e proiezioni.

Museo della Musica

Martedì 4 febbraio 2014 ore 9.30

Beethoven, un mito senza tempo

lezione-concerto a cura di Maria Chiara Mazzi, con la pianista Pina Coni

Compositore di successo, concertista e uomo di cultura, Beethoven esercita da sempre un grande fascino: figura dai tratti eroici si trasforma subito in un mito. Con le sue nove sinfonie, i quartetti per archi e le sonate per pianoforte rinnova profondamente il linguaggio musicale e afferma un nuovo ruolo dell’artista nella società. L’appuntamento prevede esecuzioni pianistiche dal vivo, ascolti e proiezioni.

Pinacoteca Nazionale

ottobre 2013 – giugno 2014, martedì e mercoledì, ore 10-12

Le stagioni in musica e in pittura

incontro a cura di Bologna Festival e Pinacoteca Nazionale di Bologna

Vivaldi e Haydn sono i musicisti che hanno saputo descrivere la Natura nel modo più completo e particolareggiato: Primavera, Estate, Autunno e Inverno vengono ‘dipinte’ con i suoni con la medesima efficacia e maestria esibita nella pittura tra Seicento e Settecento. Guida agli ascolti musicali a cura di Maria Chiara Mazzi.

Teatro Manzoni

marzo – maggio 2014 ore 20.30

Invito a tre concerti (solo IIIª media)

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

Museo della Musica

Martedì 4 febbraio 2014 ore 11

Beethoven, un mito senza tempo

lezione-concerto a cura di Maria Chiara Mazzi, con la pianista Pina Coni

Compositore di successo, concertista e uomo di cultura, Beethoven esercita da sempre un grande fascino: figura dai tratti eroici si trasforma subito in un mito. Con le sue nove sinfonie, i quartetti per archi e le sonate per pianoforte rinnova profondamente il linguaggio musicale e afferma un nuovo ruolo dell’artista nella società. L’appuntamento prevede esecuzioni pianistiche dal vivo, ascolti e proiezioni.

Museo della Musica

Mercoledì 5 marzo  2014 ore 9.30

Debussy nella Parigi delle Esposizioni Universali

lezione-concerto a cura di Maria Chiara Mazzi, con la pianista Pina Coni

Tra fine Ottocento e inizio Novecento Parigi è un centro culturale di rilievo internazionale: musicisti, artisti e letterati delle più diverse provenienze si incontrano dando vita a movimenti di profondo rinnovamento. Debussy, con la sua musica, è uno dei protagonisti di questo mondo in continuo fermento. L’appuntamento prevede esecuzioni pianistiche dal vivo, ascolti e proiezioni.

Pinacoteca Nazionale

ottobre 2013 – giugno 2014, martedì e mercoledì, ore 10-12

Musica dipinta: da Raffaello a Guido Reni

incontro a cura di Bologna Festival e Pinacoteca Nazionale di Bologna

Attraverso l’iconografia possiamo conoscere le funzioni della musica nei vari contesti sociali e gli strumenti con i quali veniva eseguita. L’estasi di Santa Cecilia di Raffaello, gli angeli glorificanti di Nicolò Pisano, l’angelo musicante che consola San Francesco nel dipinto di Guido Reni, testimoniano dell’importanza della musica nella cultura cinquecentesca e barocca. Guida agli ascolti musicali a cura di Maria Chiara Mazzi.

Teatro Manzoni

marzo – maggio 2014 ore 20.30

Giovani in sala”

Invito a sei concerti del ciclo Grandi Interpreti del Bologna Festival, con guida all’ascolto introduttiva presso le scuole

Il progetto “Giovani in sala” è realizzato con il sostegno di UniCredit

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI SCUOLE SECONDARIE

Bologna Festival – Attività Didattiche

Paola Soffià

tel. 051 6493397 cell. 328 7076143

notesulregistro@bolognafestival.it

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI SCUOLE DELL’INFANZIA E SCUOLE PRIMARIE

Teatro Testoni Ragazzi – Ufficio Scuola

infoscuola@testoniragazzi.it

tel. 051 4153888

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...